Bayern insiste per Trippier del Newcastle ed è pronto al rilancio

Bayern insiste per Trippier del Newcastle ed è pronto al rilancio
Trippier (Instagram)

Nel cuore del calciomercato invernale, un sussurro si diffonde tra i corridoi dello sport: il Bayern Monaco si appresta a mettere alla prova la risolutezza neoacquisita del Newcastle nel rifiutare la cessione di Kieran Trippier, terzino destro dell’Inghilterra e pupillo di Eddie Howe. I vertici del club inglese, dopo aver tenuto riunioni nel cuore della notte di sabato e nelle prime ore della domenica, hanno lasciato trapelare l’intenzione di respingere qualsiasi nuova offerta per il calciatore trentatreenne. Tuttavia, il vento potrebbe cambiare direzione qualora il colosso della Bundesliga presentasse una proposta economicamente più allettante rispetto a quella iniziale, avanzata proprio nel fine settimana.

Trippier, il cui nome eco nell’aria con insistenza, è attratto dalla possibilità di lavorare sotto la guida di Thomas Tuchel al Bayern, un’opportunità che gli permetterebbe di ricongiungersi con gli ex compagni di squadra del Tottenham, Harry Kane ed Eric Dier. Nonostante questo ardente desiderio, il difensore ha dato rassicurazioni al Newcastle, assicurando che non intende forzare la mano per un trasferimento.

Un discorso a parte merita Callum Wilson. L’attaccante inglese ha fatto oggetto di una proposta di prestito da parte dell’Atlético Madrid nella serata di sabato, prontamente declinata dai Magpies. Considerando che l’Atlético non sembra interessato all’acquisto definitivo di un attaccante che compirà 32 anni il mese prossimo, è ragionevole aspettarsi che Wilson rimanga sulla sponda del Tyne più a lungo di quanto si possa prevedere per Trippier.

Trippier sarebbe un gran colpo per i bavaresi

Sebbene Wilson sia noto per le sue frequenti assenze per infortunio, è pure famoso per il suo fiuto del gol, decisivo per il team di Howe.

Nell’attuale stagione, Wilson ha messo a segno otto reti in tutte le competizioni per il Newcastle. E mentre Howe può vantare un’ottima riserva nel ruolo di terzino destro con Tino Livramento, Wilson e Alexander Isak rimangono le uniche punte centrali di esperienza nel roster. È impensabile che il manager possa privarsi di uno dei due senza avere già in canna un’alternativa adeguata. Con il Newcastle a un passo dal superare i limiti imposti dalle regole di profitto e sostenibilità della Premier League, dopo aver speso 400 milioni di sterline per il proprio organico nei due anni successivi all’acquisizione da parte del consorzio saudita, non vi sono fondi disponibili per l’ingaggio di un attaccante di calibro.

Nonostante si cerchi di far credere il contrario, la partenza di Trippier potrebbe aprire le porte all’ingaggio tanto necessario di un nuovo centrocampista. Howe, però, considera il terzino destro, un acquisto da 12 milioni di sterline dall’Atlético Madrid due anni fa, una figura carismatica e leader sia dentro che fuori dal campo, mantenendo un rapporto stretto con Trippier sin dai tempi in cui lo allenava al Burnley.

La questione si riduce a quanto il Bayern Monaco sia disposto a spendere per il difensore, dopo che Darren Eales, amministratore delegato del Newcastle, ha insinuato all’inizio del mese che “ogni giocatore ha il suo prezzo” e che per acquistare nuovi giocatori, Howe avrebbe bisogno di “negoziare”. La tensione è palpabile, il futuro incerto, e gli occhi del mondo del calcio sono puntati sullo svolgimento di questa intricata trama di calciomercato.