Verso un rinforzo in difesa: Milan in trattativa per Demiral, ex Atalanta e Juve

Verso un rinforzo in difesa: Milan in trattativa per Demiral, ex Atalanta e Juve
Demiral (Instagram)

Le voci di mercato echeggiano incessanti nelle stanze della dirigenza del Milan, con l’attenzione tutta rivolta verso un rinforzo difensivo che possa innalzare ulteriormente il livello della retroguardia rossonera. E se nomi come Kiwior e Lenglet hanno fatto capolino nelle cronache delle trattative passate, oggi il focus si sposta su un nuovo possibile innesto, un volto noto ai palcoscenici del calcio italiano: Merih Demiral.

L’ex difensore di Juventus e Atalanta, attualmente in forze all’Al-Ahli in prestito, si ritrova al centro di un’attenta valutazione da parte di Frederic Massara e Geoffrey Moncada, i quali, con l’acume e la determinazione che li contraddistinguono, stanno seguendo con particolare interesse le prestazioni del centrale turco. Con sole 7 presenze all’attivo ma con un gol e un assist già messi a referto, Demiral non può dirsi un perno inamovibile della formazione araba, ma il suo profilo rimane di spicco per i vertici rossoneri.

Il percorso per portare il difensore a vestire la maglia del Milan, tuttavia, si presenta irto di ostacoli non indifferenti. Al momento, il club saudita non sembra incline a considerare la formula del prestito, preferendo discutere su basi più definitive. Un punto di frizione che, se da una parte non scoraggia l’insistenza di Massara e Moncada, dall’altra complica notevolmente il quadro negoziale.

Demiral conosce già molto bene la Serie A

Oltre al dialogo con l’Al-Ahli, vi è un altro nodo da sciogliere, e non dei meno rilevanti: l’ingaggio di Demiral. Il centrale turco, infatti, gode di un salario particolarmente elevato grazie ai petrodollari che irrigano il calcio saudita, una cifra che, senza dubbio, risulterebbe gravosa per le casse del club milanese. La sfida per i rossoneri sarà quindi quella di trovare una soluzione che possa soddisfare le esigenze economiche del giocatore senza compromettere l’equilibrio finanziario della società.

Nel frattempo, il Milan non resta con le mani in mano, continuando a monitorare il mercato alla ricerca di opportunità, pronti a colpire qualora si presenti l’occasione giusta. La dirigenza rossonera sa bene che un innesto di qualità in difesa potrebbe rappresentare il tassello mancante per un’ulteriore impennata in termini di prestazioni e risultati, per questo ogni possibile pista viene esplorata con meticolosità e strategia.

In quest’epoca in cui il calcio moderno è sempre più un gioco di scacchi a livello dirigenziale, il Milan si muove con la precisione di un orologiaio svizzero, tessendo la tela del proprio futuro con fili di ambizione e pragmatismo. E mentre l’ombra di Merih Demiral si proietta sullo sfondo rossonero, i tifosi attendono con ansia che dalle semplici voci di corridoio emerga una realtà concreta, pronti ad accogliere un nuovo gladiatore nella roccaforte di San Siro.